Incipit

IncipitDieci anni fa, per celebrare i suoi ottant’anni, aveva scritto Una famiglia in alto mare. Una piccola storia intima della prima metà del Novecento, tra Savona e Tobruk, Durazzo e Mar del Plata, Grosseto e Guarujá. Era stato l’inizio di Raccontandosi, la scintilla da cui era nata l’idea che ogni vita è un romanzo da raccontare. Perché raccontare fa bene, mette in circolo le energie migliori, scioglie i nodi e unisce i puntini, aiuta ognuno – chi scrive e chi legge – a sentirsi parte di un tutto, più largo, più vasto, più importante.

Oggi, dieci anni dopo, ripartiamo da capo, con un’intuizione di Cheska Kanti e l’esperienza di Martino Gasparini. Un nuovo Incipit, più saggio e forse più sereno. Di certo più consapevole. Come dice il Poeta, da un certo punto in poi la vita non si allunga ma si allarga ad abbracciare orizzonti più vasti, più vicini e insieme più lontani. Le parole dei grandi autori si intrecciano a quelle della memoria, libri e ricordi si parlano, legati con lo spago, con nastrini di seta e di velluto, con quel filo rosso che ogni giorno, ogni momento, ci fa diventare quelli che siamo.

Lo stiamo preparando, il tempo stringe e tra un po’ è aprile. 90 pagine di fotografie antiche e scatti rubati agli scaffali, a incorniciare le parole che rendono bella la vita.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial